Salta il menù di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
[Il giorno più lungo]

Il giorno più lungo

Le prime 40 ore del terremoto nella Bassa modenese
[Il giorno più triste]

Il giorno più triste

Il 29 maggio nuove fortissime scosse. Si contano le vittime, nel modenese muoiono 17 persone. Lavoratori sepolti dal crollo dei capannoni.
[I giorni della condivisione]

I giorni della condivisione

Grandi personalità testimoniano solidarietà e vicinanza ai terremotati
[La macchina dei soccorsi]

La macchina dei soccorsi

A Marzaglia il Centro coordinamento provinciale
● La carica dei mille
[]

MOBILITA'

[I ponti dei sospiri]

I ponti dei sospiri

Verifica della viabilità provinciale nelle aree terremotate.
Sono due i ponti danneggiati a Finale e San Felice
[]

SCUOLA

[Scuole aperte]

Scuole aperte

Impegno a riaprire le scuole e garantire agli studenti un anno scolastico il più possibile regolare
● Cantiere scuola
● Un segnale di maturità
[]

AGRICOLTURA

[Agricoltura in emergenza]

Agricoltura in emergenza

1100 segnalazioni di danni, 4000 aziende colpite, stima per oltre un miliardo
● La ricostruzione nelle campagne
● Servono aiuti per la filiera agricola
[]

LAVORO

[Una scossa al lavoro]

Una scossa al lavoro

Oltre 19 mila lavoratori in fermo produttivo, coinvolte 1.575 aziende. I dati sulle richieste di cassa integrazione
● Istruzioni per il lavoro
[]

ECONOMIA

[Servizi da sbloccare]

Servizi da sbloccare

1.100 attività commerciali e di servizio ferme.
Contributi per i trasferimenti in affitto o l’acquisto di strutture mobili
● Capannoni on line
[]

SALUTE

[L’emergenza terremoto e il sistema sanitario]

L’emergenza terremoto e il sistema sanitario

Evacuazione degli ospedali di Finale, Mirandola e Carpi in poche ore. Trasferimento in strutture sicure di centinaia di anziani e disabili
[]

BENI CULTURALI

[Una memoria in frantumi]

Una memoria in frantumi

Chiese castelli palazzi e centri storici, il patrimonio storico e artistico gravemente danneggiato dal terremoto.
[Libri nella polvere]

Libri nella polvere

Distruzione nelle biblioteche: 6 inagibili
● La Bibliotenda dal Sud

Editoriale

  • []

    Ricostruzione

    Superata la prima fase dell’emergenza, si apre adesso un nuovo capitolo dell’emergenza-terremoto, quello della ricostruzione. Numerose e impegnative le sfide che ci attendono: dal regolare avvio dell’anno scolastico per migliaia di studenti al problema abitativo. Si sta completando il censimento degli edifici inagibili, per procedere poi all’individuazione dell’offerta abitativa necessaria per andare al superamento delle tende prima dell’inverno. E ancora, il necessario sostegno alle imprese, vero motore di questo territorio, per consentire loro di riprendere la piena attività.