Archivio

Terremoto nel modenese

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Archivio | · 2012 · Terremoto nel modenese

numero 4 - terremoto nel modenese

La Bibliotenda dal Sud

Da Copertino i rappresentanti dell'istituto comprensivo "Falcone" hanno portato una tenda-biblioteca a Cavezzo

Sono partiti in pulmann da Copertino, in provincia di Lecce, la sera di sabato 23 giugno e hanno viaggiato tutta la notte per arrivare a Cavezzo in tempo per montare e allestire di tutto punto la "bibliotenda" che è stata inaugurata domenica 24 giugno a mezzogiorno. Sono i rappresentanti dell'istituto comprensivo "Falcone", scuola dell'infanzia, elementare e media, del Comune salentino che, su proposta della preside, Ornella Castellano, hanno raccolto i fondi per regalare ai ragazzi e ai bambini colpiti dal sisma una tenda-biblioteca che sostituisse la biblioteca comunale ormai inagibile.

L'idea di una "bibliotenda" per offrire il rifugio di un libro o di un gioco che aiutassero a superare la paura del terremoto, è nata proprio dall'istituto scolastico leccese e si è sviluppata in accordo con il Cedoc della Provincia di Modena che ha individuato in Cavezzo, dove la biblioteca comunale è a rischio di crollo, la destinazione migliore. Da Copertino sono arrivati non solo la tenda ma anche libri, arredi e giochi. La raccolta di volumi è stata poi completata con una grande quantità di libri donati dalle biblioteche del territorio modenese e la bibliotenda è stata collegata, via internet, alla rete bibliotecaria della Provincia di Modena.

«Un'iniziativa di solidarietà commovente - commenta Elena Malaguti, assessore all'Istruzione e alla Cultura della Provincia di Modena - che ha visto collaborare le scuole, i Comuni, la Provincia con il Cedoc, l'Ufficio scolastico provinciale, l'Associazione italiana biblioteche Emilia Romagna. E un grazie particolare va naturalmente all'istituto Falcone di Copertino, alla preside e ai suoi rappresentanti che hanno lavorato tanto, in silenzio, in favore dei nostri ragazzi e di tutti».

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 13 luglio 2012
data di modifica: venerdý 13 luglio 2012