Archivio

ViabilitÓ e mobilitÓ

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Archivio | · 2017 · ViabilitÓ e mobilitÓ

numero 2 - aprile 2017

Percorsi Natura, via alle manutenzioni

Con l'arrivo della bella stagione partono le manutenzioni lungo i Percorsi Natura del Secchia, del Panaro e del Tiepido che si snodano lungo gli argini dei tre corsi d'acqua principali del territorio modenese: lungo il Secchia da Modena al confine mantovano e da Modena a Prignano; lungo il Panaro da Modena a Marano e lungo il Tiepido e da Modena a Maranello.

Alcuni interventi sono in corso, altri sono previsti nei prossime settimane, come lo sfalcio della vegetazione sull'argine e le potature per evitare situazioni di rischio per bici e pedoni, oltre alla manutenzione del fondo in alcuni tratti.

I lavori sul Panaro e sul Tiepido saranno eseguiti dalla Provincia sulla base di un  accordo con i Comuni, in corso di approvazione, mentre quelli sul Secchia saranno assicurati dall'Ente Parchi Emilia centrale, sempre in accordo con la Provincia che ha realizzato negli anni scorsi questi percorsi.

In questa fase sono i Comuni a stanziare le risorse necessarie, mentre la Provincia, viste le attuali difficoltà di bilancio, assicura per ora il personale tecnico con l'impegno di garantire risorse che si renderanno disponibili in futuro, come peraltro avvenuto nel 2016.

Per i gli interventi lungo il Percorso del Panaro saranno disponibili 22 mila euro (stanziati dai Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Spilamberto, Vignola, Marano sul Panaro e San Cesario sul Panaro), per il Percorso del Tiepido le risorse ammontano 18 mila euro provenienti dai Comuni di Modena, Castelnuovo Rangone, Formigine e  Maranello; per il Percorso del Secchia le risorse arrivano a 34 mila euro dai Comuni attraversati dal percorso: Modena, Soliera, Carpi, Novi, Sassuolo, Formigine e Prignano.

La manutenzione straordinaria resta a carico della Provincia, mentre per la vigilanza saranno coinvolte anche le Guardie ecologiche volontarie.

Per scoprire le caratteristiche naturali e tecniche di questi percorsi è disponibile on line gratuitamente nel sito della Provincia la guida "Pedalate amiche".

ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 19 aprile 2017
data di modifica: lunedý 16 maggio 2022