Dai Comuni

2018

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Dai Comuni | · 2018

Marano, la mostra di Annalisa Vandelli

Fino al 20 maggio nei fine settimana nella torre campanaria del borgo di Festà. Una ventina di scatti dedicati alla pace.

E' aperta nei fine settimaman fino al 20 maggio a Festà di Marano la mostra fotografica, dal titolo "Vi lascio la pace", della fotoreporter modenese Annalisa Vandelli, allestita nella torre campanaria e all'esterno della chiesa parrocchiale.

Promossa dall'associazione "Tavola per la pace" di Marano sul Panaro con il sostegno dell'Unione delle Terre dei Castelli la mostra è aperta i sabati e le domeniche dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 con ingresso gratuito.

Per le visite durante la settimana e necessario prenotare rivolgendosi ai numeri dell'organizzazione 328 0758407- 334 5614160.

La mostra sta registrando un ottimo successo di pubblico e sta diventando un vero e proprio libro collettivo scritto dai numerosi visitatori che dal giorno dell'apertura hanno iniziato a lasciare messaggi di pace o di commento nelle pieghe delle mura della torre.

Nei cinque piani dell'edificio sono esposti una ventina di scatti da tutto il mondo raccolti in 14 stazioni, ripercorrendo la Via Crucis, che raccontano le sofferenze delle popolazioni colpite da guerre e conflitti, come le immagini dal confine con la Libia nel campo profughi di Chouchia in Tunisia e dalla Giordania per testimoniare la fuga dei profughi siriani; ma anche luoghi di sofferenza come il carcere nel Salvador.

La mostra può essere visitata anche con il supporto di guide d'eccezione, testimoni di pace e di guerra: i profughi e i richiedenti asilo ospitati nel territorio dell'Unione dal Centro sociale Papa Giovanni XXIII di Vignola.

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: lunedý 7 maggio 2018
data di modifica: martedý 8 maggio 2018