Dai Comuni

2020

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Dai Comuni | · 2020

Parco della Resistenza di Santa Giulia a Palagano, la gestione affidata al Comune

Via libera alla nuova convenzione tra enti che affida manutenzioni e gestione al Comune. Le risorse a disposizione.

La gestione del Parco della Resistenza di Monte Santa Giulia sarà affidata per i prossimi tre anni al Comune di Palagano. Lo stabilisce la nuova convenzione, approvata all'unanimità, lunedì 14 dicembre, dal Consiglio provinciale, tra la Provincia, ente proprietario dell'area, i Comuni di Palagano, Prignano e l'Unione del distretto ceramico, enti firmatari della precedente convenzione.

Il Comune di Palagano si impegna ad effettuare le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria del parco utilizzando le risorse messe a disposizione dagli enti,  pari a 16 mila e 500 euro, di cui 11 mila euro della Provincia che utilizzerà anche sei mila e 500 euro provenienti dall'affitto dei ripetitori per le telecomunicazioni presenti nel Parco; la Provincia, inoltre, mantiene la gestione e manutenzione dell'edificio del Centro servizi e si impegna a concorrere alla valorizzazione dell'area.

Il sindaco di Palagano e consigliere provinciale Fabio Braglia, nel ringraziare la Provincia per l'opportunità, ha parlato di «accordo importante, già approvato dal Consiglio comunale,  per valorizzare il Parco, un'area che resta un punto di riferimento per la nostra comunità, un luogo della memoria ma anche un'opportunità turistica».

Il Parco di Santa Giulia a Monchio di Palagano  è un'area vasta circa 27 ettari, caratterizzata da boschi di querce e castagni e ampi prati di montagna, attrezzato con sentieri panoramici con aree pic-nic, molto frequentate soprattutto nei mesi estivi.

Durante la seconda guerra mondiale, la zona fu teatro di feroci rappresaglie nazifasciste contro gli abitanti di Monchio, Susano e Costrignano, colpevoli di sostenere l'attività dei partigiani che costarono la vita di 129 persone.

Per ricordare quei tragici eventi all'interno del parco, ai piedi della salita che conduce alla chiesa di santa Giulia, è stato allestito tra il 1988 e il 1992 un memoriale costituito da quattordici imponenti sculture su pietra eseguite da altrettanti scultori di tutto

ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: lunedý 21 dicembre 2020
data di modifica: giovedý 24 dicembre 2020